• Venerdì 09 Marzo 2012 alle 10:59
Rifiuti elettronici: 86.400 le tonnellate riciclate nel 2011

Sono state ben 86.400 le tonnellate di RAEE, Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche, riciclate in tutta Italia dal consorzio Ecodom nel 2011. I dati sono stati diffusi dallo stesso gruppo che riunisce dal 2004 i principali produttori di grandi elettrodomestici, cappe e scalda-acqua presenti sul mercato italiano. I RAEE ha permesso di ottenere 56.889.000 kg di ferro,2.534.000 kg di alluminio, 1.548.000 kg di rame e 6.831.000 di plastica, cosa che ha permesso di risparmiare quasi 615 milioni di kilowattora di energia rispetto a quanto sarebbe stato necessario per ricavare le stesse quantità di materie prime vergini.


Il risparmio ottenuto si traduce in una riduzione di emissioni di gas serra. Grazie, infatti, al processo di trattamento e riciclo realizzato dagli impianti selezionati da Ecodom, sono state risparmiate all’ambiente 1.671.000 tonnellate di anidride e si è anche evitata la dispersione di una significativa quantità di gas che danneggiano lo strato di ozono.
 

Per quanto riguarda il recupero dei RAEE regione per regione, si aggiudica il primato la Lombardia, con 13.395 tonnellate di RAEE avviate a recupero, che hanno permesso di evitare l’emissione in atmosfera di 265.600 tonnellate di CO2. Bene anche Sicilia, Emilia Romagna, Veneto, Piemonte, Toscana e Campania. In coda alla classifica, invece, il Friuli Venezia Giulia.

Video: Norme Ue rifiuti elettronici

Video: Obiettivi Ue Rifiuti elettronici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 42051,73 > 42051,71