• Giovedì 08 Luglio 2010 alle 9:59
I comuni italiani sempre pi?? attenti alla raccolta differenziata. La classifica di Legambiente

Ponte nelle Alpi: sarebbe questo piccolo comune in provincia di Belluno, che conta poco più di 8 mila abitanti, il comune più virtuoso di Italia, premiato da Legambiente per aver ottenuto il più alto indice di buona gestione dei rifiuti (87,28) e la più alta percentuale di raccolta differenziata (77,8%). Nel 2010, Legambiente ha premiato 1.488 comuni, 200 in più rispetto alla passata edizione. Si tratta di comuni che attivando i servizi di raccolta differenziata hanno evitato l'emissione in atmosfera di 2,3 milioni di tonnellate di Co2, pari al 5% dell'obiettivo del Protocollo di Kyoto per l'Italia.

Secondo la classifica stilata da Legambiente, anche nel 2010 il nord-est si conferma l'area del paese dove i rifiuti vengono gestiti meglio. Basti pensare che nella graduatoria dei comuni al di sopra dei 10 mila abitanti nelle prime 27 posizioni si trovano solo comuni veneti e trentini, eccetto i due comuni astigiani. La classifica dei comuni al di sotto dei 10mila abitanti poi parla solo la lingua veneta: nei primi 30 posti, sono solo due gli 'intrusi' un comune trentino ed uno torinese.
 

Bene anche al Sud, dove tra i migliori capoluoghi ricicloni c’è Salerno che in un anno è passata dal 45 al 60,3% di raccolta differenziata. Buoni risultati anche per la Sardegna, arrivata al 30% la Puglia e la Sicilia mentre una cattiva performance è stata registrata per le grandi città come Roma e Milano.

Video: Come funziona la raccolta differenziata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 68034,34 > 68034,34