• Lunedì 24 Marzo 2014 alle 12:59
Orti urbani crescono in Italia. Torino citt?á top

Cresce sempre più anche in Italia la tendenza alla coltivazione degli orti urbani e oggi ammontano a circa 500.000 mq gli orti urbani diffusi in Italia che consentono di produrre fino a 50 kg/mq di prodotti freschi all'anno. Una rivoluzione verde delle città che parte dal basso, grazie anche al coinvolgimento dei Comuni: in base a dati Istat il 38% delle amministrazioni comunali capoluogo di provincia ha dedicato spazi urbani da adibire ad orti con un elevato risvolto sociale.

Il Comune fornisce terreno e acqua con un canone minimo che arriva fino ai 200 euro annui per gli orti urbani e tra i 25 e i 100 euro l'anno per gli orti urbani sociali. Le città più toccate dal fenomeno degli orti urbani sono Torino, Padova e Genova, ma si stanno facendo strada anche nei piccoli centri. In media la dimensione media degli appezzamenti è tra i 30 e i 50 mq. Tra le funzioni più rilevanti di questa nuova pratica, quella sociale, perché lavorare ad un orto urbano (i più diffusi sono quelli di quartiere) favorisce il dialogo tra culture e fasce della popolazione di età e tradizioni diverse.

All'inizio degli anni 2000 questi spazi recuperati da aree degradate venivano soprattutto concesse ad anziani per favorire la socializzazione, ma oggi vengono assegnati anche a scuole, a persone con disagio sociale e di tutte le età. E così succede anche che numerosi parchi urbani un tempo lasciati a se stessi, tornano a essere popolati e vissuti.

Video: Orti urbani a Milano

Video: Orti urbani a Roma

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 1.562,5000
T3 = 1.562,5000
T4 = 1.562,5000
T5 = 1.562,5000
T6 = 1.562,5000
T7 = 1.562,5000 > 34094,07 > 34094,05