• Venerdì 27 Febbraio 2015 alle 8:59
Le moschee della Giordania si affidano al fotovoltaico: la novit?á

Sono circa seimila le moschee presenti in Giordania e sui tetti di ognuna saranno installati pannelli solari per ridurre la bolletta energetica dei luoghi di culto: ad annunciarlo un rappresentante del Ministero dell’energia e delle risorse minerarie giordano in una recente intervista apparsa sul quotidiano The Jordan Times. Il piano per trasformare tutte le moschee della Giordania in edifici autosufficienti sarà realizzato in tempi brevi. La conversione energetica dovrebbe iniziare già nel corso del 2015. Al momento ci sono già i fondi per installare 120 impianti fotovoltaici in altrettante moschee.

Ahmad Abu Saa, funzionario del Dipartimento dell’Energia, ha dichiarato che la decisione del Ministero nasce dall’esigenza di trovare una fonte di energia alternativa più sostenibile ed economica per sostenere il fabbisogno energetico delle moschee. I prezzi del gas naturale e del petrolio sono sempre più volatili mentre l’energia fotovoltaica prodotta sui tetti, generata e consumata in loco, ha costi bassi e rese elevate.

Per garantire ai fedeli la possibilità di pregare 5 volte al giorno, ogni moschea può arrivare a spendere fino a 1.200 euro al mese di elettricità per l’illuminazione e l’aria condizionata. Nella moschea di Abu Ghaweileh una raccolta fondi promossa dai cittadini ha già finanziato l’installazione di pannelli solari sul tetto dell’edificio, permettendo di tagliare i costi della bolletta energetica e da qui è nata l’idea di estendere la copertura solare ai tetti di tutte le altre moschee della Giordania.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato nè utilizzato per inviarti email *



Clicca qui sotto per confermare che sei una persona:

Cancel reply
T2 = 0,0000
T3 = 0,0000
T4 = 0,0000
T5 = 0,0000
T6 = 0,0000
T7 = 0,0000 > 54986,23 > 54986,23